Aebi insieme alla Bocelli Foundation

Aebi insieme alla Bocelli Foundation

Aebi collabora con  Andrea Bocelli Foundation, per la ricostruzione della scuola musicale di Camerino,


Martedì 17 dicembre 2019, nella meravigliosa sede di urbani Tartufi di New York, si è tenuta una raccolta fondi in favore della ABF – Andrea Bocelli Foundation. L’evento, organizzato dallo scrittore Alessandro Iovino, è stato sostenuto da Christian Alive 2020. A rappresentare il comitato di Christian Alive il Pastore Douglas Valenzuela, che ha condiviso il lavoro missionario svolto a Napoli dalle Chiese dell'AEBI ed ha illustrato il programma dell’evento che si svolgerà a Napoli il prossimo maggio. Nasce così una collaborazione tra la Fondazione Bocelli ed il Christian Alive 2020 che ha portato ad una raccolta fondi finalizzata alla ricostruzione della Scuola Musicale di Camerino, progetto che la ABF ha già avviato e che sarà terminato il prossimo giugno. 
Alessandro Iovino ha dichiarato: “Sono grato al Maestro Andrea Bocelli per aver presenziato a questo lunch insieme alla vicepresidente della fondazione ABF Veronica Berti Bocelli, sua moglie. A loro due, per la fiducia che mi hanno accordato, va il mio più sentito e profondo ringraziamento. Ci siamo prima di tutto raccolti in preghiera per ringraziare Dio e ricordare che, come ci ha insegnato Gesù, abbiamo il dovere di amare Dio ed il nostro prossimo”. 
Il Pastore Douglas a nome del Comitato del Christian Alive ha dichiarato: “Si è discusso di tanti progetti che vedono impegnata la fondazione in favore degli ultimi e questo ci fa credere che anche in futuro avremo una stretta collaborazione con la Fondazione Bocelli! Inoltre mercoledì 19 dicembre 2019 il Maestro si è esibito al Madison Square Garden di NY. Abbiamo avuto l’onore di partecipare al concerto. E’ stato un tripudio, essendo uno spettacolo sold out. Andrea Bocelli in questo momento è la migliore immagine che abbiamo dell’Italia nel mondo. Dobbiamo essergli grati perché è l’immagine di un grande talento, uno stimato professionista ma soprattutto di un uomo dal cuore grande”. 
Articolo a cura di "Alessandro Iovino". 

 
 

Stampa   Email